Regolamento

SCARICA IL DOCUMENTO IN PDF

PIMOS SMS

PROGETTO ITALIANO DI MEDICINA E ODONTOIATRIA SOCIALE

REGOLAMENTO

DELLA

“PROGETTO ITALIANO MEDICO-ODONTOIATRICO SOCIALE SOCIETA’ DI MUTUO SOCCORSO”

PIMOS SMS

Art. 1 – SOCI – MODALITA’ DI AMMISSIONE

L’ammissione a socio è deliberata dall’Organo amministrativo, su domanda dell’interessato, ed è condizionata al pagamento della forma di sussidio prescelta.

Sono Soci Partecipanti le persone fisiche che accedono alle prestazioni mutualistiche rese dalla Società mediante l’adesione alle diverse forme di mutualità allo scopo istituite e previo pagamento del costo previsto per lo specifico sussidio. I soci Partecipanti non devono versare i contributi associativi, non hanno diritto di voto, non possono partecipare alle assemblee e non possono essere eletti a cariche sociali.

Sono soci sostenitori le persone fisiche e giuridiche che si dichiarino motivate da un interesse connesso al potenziamento degli scopi sociali della Società e quindi intenzionate a svolgere attività di ausilio alla Società stessa, in particolare attraverso contributi in denaro, beni e servizi. Chi desidera diventare socio sostenitore deve presentare domanda in  forma scritta all’Organo amministrativo.

I soci sostenitori non hanno diritto di voto, non possono partecipare alle assemblee e non hanno diritto ad ogni e qualsiasi assistenza mutualistica. Essi possono essere eletti a cariche sociali.

Spetta ai soci sostenitori, ove venga nominato un Consiglio d’Amministrazione, la designazione di un componente del totale degli amministratori da scegliersi anche tra non soci.

A tal fine le modalità di designazione saranno determinate nel Regolamento interno che potrà prevedere anche, eventualmente, un’assemblea dei soci sostenitori.

Sull’ammissione a socio ordinario, socio partecipante, e/o sostenitore decide l’Organo amministrativo entro 15 (quindici) giorni dalla data di ricezione della domanda. Trascorso tale termine senza decisione alcuna, la domanda si intende accolta.

 

Art. 2 – OBBLIGHI DEI SOCI

Ogni socio ha l’obbligo di:

a)    rispettare il presente Statuto ed i Regolamenti Interni;

b)    osservare le deliberazioni assunte dagli organi sociali;

c)    se socio ordinario, versare il contributo di adesione ed i contributi sociali, come deliberati dagli organi sociali secondo i criteri previsti dal Regolamento interno.

 

Art. 3 – SCIOGLIMENTO DEL VINCOLO

La qualità di socio si perde per recesso, per esclusione, per morte o per decadenza. In tutti i casi di cessazione del rapporto, il socio ed i suoi eredi non avranno diritto ad alcun rimborso dei contributi versati.

 

Art. 4 – RECESSO

Il socio può recedere dalla Società dandone comunicazione all’Organo amministrativo, a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento o con ogni altro mezzo idoneo a comprovarne il ricevimento.

Il recesso ha effetto per quanto riguarda il rapporto sociale con la chiusura dell’esercizio in corso, se comunicato tre mesi prima e, in caso contrario, con la chiusura dell’esercizio successivo.

Il socio receduto non ha diritto al rimborso dei contributi pagati né a qualsiasi quota dei fondi sociali, fatta eccezione per i sussidi eventualmente spettanti.

 

Art. 5 – ESCLUSIONE

 

L’esclusione è pronunciata dall’Organo amministrativo nei confronti del  socio per il quale siano venute meno le condizioni di ammissione. Oltre il caso sopra previsto, l’esclusione è pronunciata dall’Organo amministrativo nei confronti del socio:

a)    che è stato condannato in via definitiva a pene detentive, escluse le condanne per reati colposi;

b)    che ha usato qualsiasi mezzo illecito documentato per carpire alla Società sussidi e indennità;

c)    che ha recato volontariamente comprovati danni alla Società;

d)    che, incaricato di custodire od amministrare il patrimonio e i fondi sociali, ne altera la destinazione o in qualsiasi modo ne abusa;

e)    che violi con gravi inadempienze le obbligazioni che gli derivano dallo Statuto, dai Regolamenti interni e dalle deliberazioni regolarmente prese dall’Assemblea dei soci e dagli altri organismi sociali preposti; si considera comunque grave l’inadempimento del socio in caso di lesione in qualsivoglia modo dell’interesse e/o dell’immagine sociale attraverso comportamenti anche solo potenzialmente dannosi di particolare gravità o ripetuti nel tempo aventi carattere sostanzialmente emulativo e/o estranei o contrari allo scopo e alla missione mutualistica della Società;

f)      che non abbia o perda i requisiti previsti per la partecipazione alla Società.

g)    La delibera di esclusione, debitamente motivata, è comunicata al socio per raccomandata con avviso di ricevimento. L’esclusione ha effetto dalla data  di annotazione della relativa delibera nel libro dei soci.

Il socio escluso può – nel termine di sessanta giorni dalla data della comunicazione della relativa delibera – proporre opposizione al Collegio Arbitrale ovvero al Tribunale Competente ai sensi del successivo Art. 42.

 

Art. 6 – DECADENZA – MOROSITA’

Il socio moroso per sei mesi nel pagamento del contributo associativo decade da socio, perde ogni diritto e viene cancellato dal libro dei soci. Potrà rientrare a far parte della Società, per una sola volta e soltanto come  nuovo socio, osservando tutte le disposizioni dello Statuto e dei  Regolamenti interni riguardanti le nuove ammissioni. La sua anzianità verrà in tal caso computata dal giorno della sua riammissione.

Le prestazioni mutualistiche possono essere sospese nei casi di morosità e secondo i criteri stabiliti dal Regolamento interno.

 

Art. 7 – DECORRENZA DELLA QUALITA’ DI SOCIO

La data d’iscrizione decorre dal primo giorno del mese successivo a quello nel quale è stato pagato il primo contributo previsto per la forma di sussidio prescelta; da tale data si presume di diritto la conoscenza da parte del nuovo socio delle norme dello Statuto e del Regolamento applicativo, compresi i relativi allegati.

 

Art. 8  – MORTE DEL SOCIO

In caso di morte del socio i sussidi eventualmente maturati verranno liquidati agli eredi legittimi nelle misure e nelle forme previste dal Codice civile. I sussidi verranno liquidati agli eventuali beneficiari indicati dal socio in vita, secondo le disposizioni del Codice civile in materia di successione testamentaria. Gli eredi legittimi e/o beneficiari ai quali andranno liquidati i sussidi potranno delegare, con procura autenticata da un notaio o altra autorità competente, uno solo di loro a riscuotere l’intera somma. Tale pagamento avrà effetto liberatorio ai sensi di legge nei confronti di tutti gli eredi legittimi e/o beneficiari.

 

Art. 9 – AVENTI DIRITTO

Sono aventi diritto del socio i seguenti componenti del nucleo familiare: a) 1. il coniuge riconosciuto tale dallo Stato italiano; ovvero 2. la persona dello stesso sesso con la quale il socio ha costituito un’unione civile, riconosciuta tale dallo stato italiano; ovvero 3. il convivente di fatto del socio riconosciuto tale dallo stato italiano; b) i figli e se affidati al socio con provvedimento dell’autorità giudiziaria e limitatamente al periodo di durata dell’affido – i minori nel periodo intercorrente dal trentesimo giorno di età fino al compimento del diciottesimo anno; c) i figli dal diciottesimo anno di età fino al compimento del venticinquesimo anno, nonché quelli con età superiore se permanentemente inabili al lavoro e non percettori di reddito.

 

Art.10 – PAGAMENTO DEI SUSSIDI

Il pagamento dei sussidi mutualistici può essere effettuato esclusivamente mediante accredito sul c/c bancario della Società.

 

 

Art. 11 – EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI

Le prestazioni previste dai sussidi vengono erogate dai soggetti terzi con i quali PIMOS SMS ha sottoscritto specifiche convenzioni per la fornitura di prestazioni ai propri associati.

Tali soggetti potranno essere società di servizi, enti associativi, Compagnie di assicurazione o altre Società mutualistiche.

 

Art. 12 – RECLAMI

Nel caso di reclami o contestazioni, l’Associato potrà rivolgersi a PIMOS mediante l’indirizzo email info@pimos.it.

 

Art. 13 – FORME DI ASSISTENZA MUTUALISTICA

Le forme di assistenza proposte da PIMOS SMS ai propri associati riguardano la tutela della salute, l’accesso convenzionato alle prestazioni mediche e le coperture per i casi di premorienza, non autosufficienza e invalidità.

Alcune forme di assistenza riguardano servizi di ausilio allo svolgimento della vita familiare.

 

Art. 14 – ORGANIZZAZIONE DELLA SOCIETA’

PIMOS SMS organizza la propria attività mutualistica mediante tre organismi principali:

·       Organo Amministrativo;

·       Assemblea dei Soci;

·       Comitato esecutivo.

Le funzioni dei tre organismi sono definite dallo Statuto della Società, consultabile al sito www.pimos.it.

 

Art. 15 – POTERI DELL’ORGANO AMMINISTRATIVO

L’organo amministrativo ha tutti i poteri per l’amministrazione sia  ordinaria che straordinaria della Società ed in particolare, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, l’Organo amministrativo potrà:

a)    formulare e redigere i Regolamenti interni della Società da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea;

b)    deliberare sull’ammissione, l’esclusione ed il recesso dei soci;

c)    nominare la dirigenza e, su proposta del direttore, gli impiegati della Società, fissandone il trattamento;

d)    stipulare ogni contratto o convenzione necessaria per il raggiungimento degli scopi previsti dal presente statuto;

e)    modificare la misura del contributo di adesione e dei contributi annuali;

f)      predisporre ogni anno il progetto di bilancio redatto in conformità alle disposizioni di legge e la relazione sulla gestione, integrata dai criteri seguiti nella gestione sociale per il conseguimento degli scopi statutari  ex. art. 2 della Legge 31 gennaio 1992, n. 59;

g)    amministrare il patrimonio sociale e deliberare sull’impiego delle disponibilità sociali nei modi previsti dal presente statuto e dal Regolamento Interno;

h)    dare esecuzione alle deliberazioni dell’assemblea e compiere tutti gli atti necessari per realizzare gli scopi previsti dal presente statuto secondo le norme fissate dal regolamento;

i)      conferire procure per singoli atti e categorie di atti ed in caso di Consiglio d’Amministrazione  nominare Amministratori delegati;

j)      nominare il  Direttore  Generale e istituire  comitati con funzioni operative e/o decisionali  su materie  specifiche.

Non possono essere delegate le attribuzioni indicate nell’art. 2475, quinto comma, c.c., in quanto incompatibili con la natura di società di mutuo soccorso, e le materie di cui all’art. 2544 c.c.

 

16 – PAGAMENTI

Gli importi dei sussidi dovranno essere corrisposti esclusivamente per mezzo di bonifico bancario come di seguito indicato:

Beneficiario PIMOS SMS; Banca di Credito Cooperativo di Roma SCRL;

IBAN IT 66 M 08327 03255 000000001853; Cognome, Nome, Codice fiscale.

 

ATTIVAZIONE DEI SUSSIDI

I sussidi acquistati dai Soci verranno attivati settimanalmente nel giorno di lunedì, conseguentemente all’iscrizione nel registro dei soci.

 

16 – TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Oggetto del Trattamento

Il Titolare effettua il trattamento dati personali (nome, cognome, indirizzo, telefono, e-mail, riferimenti bancari e di pagamento), anche sensibili, da Ella comunicati all’atto della sottoscrizione della domanda di adesione a socio, nonché durante il rapporto associativo. Il trattamento è diretto all’espletamento delle finalità istituzionali attinenti l’esercizio dell’attività previdenziale e assistenziale, nonché all’assistenza sanitaria e parasanitaria e di quelle ad esse connesse ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.

 

Finalità, base giuridica e natura obbligatoria o facoltativa del Trattamento

I Suoi dati personali sono trattati senza il Suo consenso espresso (art. 6 lett. c), f) GDPR), per le seguenti finalità quando:

1) è necessario adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità;

2) è necessario accertare, esercitare o difendere i diritti del Titolare, ad esempio il diritto di difesa in giudizio.

I Suoi dati personali sono trattati solo previo Suo esplicito e distinto consenso (artt. 7 e 9 GDPR), per le seguenti finalità:

1) perfezionare l’adesione associativa;

2) dare attuazione a quanto previsto dalla forma di assistenza base ed eventualmente aggiuntiva/e a cui ha aderito, in favore dei soci per sé e/o per gli aventi diritto, per quel che riguarda i dati personali che sono comunicati al momento dell’adesione, nonché di quelli raccolti nel corso del rapporto associativo, ivi inclusi dati sensibili e quelli connessi alla salute.

 

La base legale del trattamento di dati personali per le finalità di cui

al punto 1) è costituito da un obbligo di legge o dal perseguimento di un legittimo interesse del Titolare;

al punto 2) è l’esplicito consenso del socio; Il conferimento dei dati personali per le finalità sopra elencate è essenziale per la gestione del rapporto associativo e, pertanto, obbligatorio. Il rifiuto a fornire i dati personali o l’autorizzazione al loro trattamento comporta l’impossibilità di legittimare il rapporto associativo.

 

Modalità di Trattamento

I suoi dati sono sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e/o automatizzato, mediante l’utilizzo di strumenti e procedure idonee a garantire la massima sicurezza e riservatezza. Il trattamento è realizzato per mezzo delle operazioni indicate all’art.4 n. 2) GDPR e precisamente: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, comunicazione, limitazione, cancellazione e distruzione dei dati.

 

Comunicazione e diffusione – Destinatari

I dati personali inerenti le iscrizioni eseguite in conformità allo Statuto e Regolamento vigenti non sono soggetti a diffusione e possono essere comunicati a: personale e collaboratori in qualità di addetti al trattamento dei dati personali, nelle aree di competenza; propri consulenti e/o soggetti esterni con specifici incarichi per conto della Società di mutuo soccorso; Istituti bancari, postali, a società che forniscono servizi collaterali, per la gestione di incassi relativi al pagamento dei contributi associativi e pagamenti derivanti dall’erogazione dei sussidi; soggetti e Enti aventi finalità mutualistiche o sociali o culturali o sindacali, comunque per scopi di solidarietà; Soggetti pubblici che possono accedere ai Suoi dati in forza di disposizioni di legge o di regolamento, nei limiti previsti da tali norme. I dati personali inerenti le prestazioni previste dallo Statuto e dal Regolamento non sono soggetti a diffusione.

 

Trasferimenti

I dati personali sono conservati su server all’interno dell’Unione Europea. Resta inteso che, ove si rendesse necessario, il Titolare avrà facoltà di spostare i server anche extra-UE, assicurando sin da ora che il medesimo trasferimento dei dati, avverrà in conformità alle disposizioni di legge applicabili, previa stipula delle clausole contrattuali standard previste dalla Commissione Europea.

 

Conservazione dei dati

I dati personali conferiti saranno conservati per il tempo necessario per l’erogazione delle prestazioni e dei servizi richiesti, e comunque per un tempo non eccedente al raggiungimento delle finalità sopra descritte e per gli obblighi previsti dalla legge, o fino a che non intervenga la revoca del consenso specifico da parte dell’interessato.

 

Diritti dell’interessato

 

Ai sensi degli artt. 13, comma 2, lettere (b) e (d), 15, 18, 19 e 21 del GDPR, si informa che:

·     il Socio ha il diritto di chiedere al Titolare l’accesso ai dati personali, la rettifica o la cancellazione degli stessi, l’integrazione dei dati o la limitazione del trattamento che La riguardano o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati;

·     il Socio ha il diritto di proporre reclamo al Garante della Privacy laddove ritenga che i Suoi dati siano stati trattati in modo illegittimo, raggiungibile al sito www.garanteprivacy.it;

·     il Titolare garantisce che eventuali rettifiche o cancellazioni o limitazioni del trattamento effettuate su richiesta dell’interessato, salvo che ciò si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato – saranno comunicate dal Titolare a ciascuno dei destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali. Il Titolare del trattamento comunica all’interessato tali destinatari qualora l’interessato lo richieda;

·     il Socio potrà, in qualsiasi momento, revocare il consenso prestato;

·     l’esercizio dei diritti non è soggetto ad alcun vincolo di forma e Le verrà fornito riscontro entro 30 giorni in forma scritta.

 

Modalità di esercizio dei diritti

Il Socio potrà, in qualsiasi momento, esercitare i diritti inviando una e-mail/Pec all’indirizzo: pimos.sms@pec.it o una raccomandata a/r a: Pimos SMS Via Benedetto Croce 3 03043 Cassino (FR).

 

 

 

 

 

 

PIMOS SMS

 

Via Benedetto Croce 3

 

03043 Cassino FR

 

www.pimos.it

 

info@pimos.it

 

pimos.sms@pec.it